INGREDIENTI 99% NATURALI

OLIO DI VINACCIOLI

I vinaccioli sono piccoli semi contenuti negli acini d’uva (Vitis vinifera). Ogni acino contiene da uno a quattro vinaccioli, a loro volta custodi di notevoli quantità d’olio (15-16%).
L’olio di vinaccioli si estrae per spremitura a freddo dai semi dell’uva, ha una colorazione debole e un odore neutro, contiene fenoli, vitamina E, acidi grassi saturi, mono e poli insaturi.

 

Proprietà

L’olio di vinaccioli è ricco di antiossidanti e viene assorbito molto facilmente dalla pelle proteggendola dall’invecchiamento precoce, dagli agenti atmosferici e dai radicali liberi.

Applicato sulla pelle ha proprietà astringenti, rassodanti e stimolanti della microcircolazione capillare; svolge un’azione emolliente, antiossidante e seboregolatrice, quest’ultima caratteristica, unita all’assorbimento rapido di questo olio, conferisce all’olio di vinaccioli proprietà adatte anche per le pelli miste e grasse.

 

 

 

 

 

OLIO DI OLIVA

L’ulivo è la pianta mediterranea per eccellenza. Coltivata da secoli ai piedi dell’Etna dove ha trovato un clima mite e temperato, si è ambientata molto bene soprattutto nella fascia delle coltivazione dell’arancio.
La coltivazione dell’ulivo prevede molte e complesse operazioni, volte a ottenere il maggior quantitativo possibile di frutti: le olive.
Queste vengono spremute a freddo per ottenere l’olio o utilizzate come cibo. Ma l’albero viene usato da secoli anche per le foglie e per il legno. Pianta sacra presso tutte le civiltà mediterranee, è simbolo di pace dai tempi più remoti.

 

Proprietà

Già gli antichi popoli del Mediterraneo avevano individuato nelle olive raccolte ancora verdi, non del tutto mature, proprietà e sostanze pregiate, che agiscono come protettori cutanei. I frutti staccati dall’albero sul finire di agosto venivano infatti prontamente moliti nei frantoi per ricavare quel pregiatissimo olio che veniva comunemente definito “omphacion”.
La tradizione dell’uso dell’olio di oliva nella cosmesi domestica – un autentico oro liquido – è tuttora viva nei Paesi mediterranei: l’olio tal quale viene usato contro le morsicature d’insetti oppure, da solo o con le drupe verdi e le foglie, contro geloni, desquamazioni o sudorazione eccessiva
L’olio di oliva è particolarmente ricco di biofenoli, preziose sostanze naturali dotate della capacità di inibire efficacemente il processo di ossidazione delle cellule lipidiche dell’epidermide.
Tra questi l’oleuropeina e l’idrossitirosolo, assicuranouna straordinaria azione di difesa e di protezione dei tessuti cutanei. Il fenomeno dell’invecchiamento della pelle è dovuto in gran parte all’azione distruttiva esercitata dai radicali liberi, i quali possono essere contrastati sia indirettamente, attraverso il ricorso a degli alimenti con proprietà antiossidanti come l’olio di oliva, sia, più direttamente, con degli interventi specifici e mirati a beneficio della pelle.
Ecco dunque l’impiego dell’olio di oliva quale ingrediente utile a inibire il processo di ossidazione delle cellule della pelle in virtù della sua caratteristica attività foto-protettiva e anti-radicalica.

 

 

 

 

 

OPUNTIA FICO D’INDIA

Il fico d’India (Opuntia Ficus indica) è una pianta originaria dell’America, che attualmente cresce spontanea in tutto il bacino del Mediterraneo e ai piedi del monte Etna.
È noto anche come opuntia o nopal.
Le foglie sono fonte di fibra solubile e insolubile (cellulosa, emicellulosa, lignina, pectina, mucillagini), di vitamine (A, B1, B2, B3 e C), di minerali (calcio, magnesio, ferro, potassio e rame).

 

Proprietà

I fichi d’india sono frutti ricchi di proprietà, sia cosmetiche che mediche. Oltre ad avere un ottimo sapore, questi frutti sono infatti utilizzati da moltissimo tempo nella tradizione popolare per la cura di diversi disturbi. Tra le proprietà di questo frutto, spicca innanzitutto quella depurativa, dal momento che sarebbe in grado di favorire l’eliminazione dei liquidi.
Viene dunque utilizzato come integratore in erboristeria, per coadiuvare le diete dimagranti e per integrare l’alimentazione degli sportivi.

Per quanto concerne la bellezza della pelle, l’estratto dei fiori del fico d’india viene utilizzato come emolliente, idratante ed elasticizzante. Inoltre, il frutto viene impiegato per la realizzazione di creme per il viso dal potere astringente e purificante, nella creazione di saponi, di shampoo (dalla funzione idratante e lisciante, ideali per chi ha capelli crespi e ribelli), per la realizzazione di lozioni astringenti e di lozioni per il corpo. Polverizzato, esso viene anche impiegato per la creazione di talco profumato.
Per il trattamento della pelle secca, è utile invece applicare il pregiato olio di semi di fico d’india, mentre la polpa delle foglie del fico d’india (note anche come “pale”), applicata direttamente su una ferita o sulle piaghe vanta un ottimo potere cicatrizzante. Infine, se riscaldate al forno ed applicate sulle pelle come impacchi, le giovani foglie di questa portentosa pianta, hanno un potere emolliente.

 

 

 

 

 

OLIO DI MANDORLE

Il Mandorlo conosciuto con i nomi scientifici di Prunus dulcis, Prunus amygdalus e Amygdalus communis è un fruttifero originario della zona mediterranea. Appartiene alla famiglia delle rosacee come il melo e il pero. Nel nostro territorio è coltivato in prevalenza al sud e nelle aree pedecollinari.

È una pianta molto produttiva poiché riesce a vegetare a lungo, le piante che crescono in condizioni ottimali riescono a vivere per oltre un secolo. Generalmente la raccolta del mandorlo viene effettuata nel mese di settembre quando l’involucro esterno, detto “mallo”, che racchiude il frutto si apre rilasciando la mandorla che ricade sul terreno.

Dopo la raccolta i frutti vengono stesi il più delle volte su grandi piazzali ed esposti al sole in modo che l’eventuale mallo attaccato possa essiccarsi e distaccarsi. Prima di essere conservate le mandorle devono subire più giorni di essiccatura per evitare la presenza di muffe.

Dalla spremitura a freddo, senza solventi, della mandorla si ricava l’olio di mandorle.

 

Proprietà

L’olio di Mandorle è l’olio più tradizionalmente conosciuto e utilizzato in cosmesi per le sue proprietà emollienti, addolcenti, nutrienti e lenitive per l’epidermide degli adulti, ma anche per quella delicata dei bambini e dei neonati.
E’ raccomandato in tutti i casi in cui la pelle sia secca e disidratata, ed è in grado di attenuare il prurito in caso di morbillo, varicella ed eczema.
Efficacissima poi è la sua proprietà antismagliature; E’ un ottimo emolliente per tutto il corpo dopo il bagno o la doccia.
La sua poliedricità di utilizzo lo vede protagonista anche nel trattamento dei capelli molto secchi, crespi, sfibrati dal sole e dalla salsedine: un impacco sui capelli, restituirà morbidezza alla chioma.

L’olio di Mandorle dolci può essere anche miscelato con alcune gocce di olii essenziali, per ottenere un olio da massaggio personalizzato molto gradevole e nutriente per la pelle del corpo, e in questo modo acquista anche le proprietà trattanti dell’olio essenziale che si utilizza (ad esempio per dolori articolari, per massaggi ai muscoli degli sportivi, eccetera).

ARANCIO

L’arancio è decisamente l’agrume più diffuso al mondo, Originario dell’Asia, pare sia stato importato in Europa da mercanti portoghesi nel XIV secolo, ma in realtà sembra che in Sicilia sia stato introdotto dagli Arabi. E’ un ibrido, forse tra pompelmo e mandarino, nonostante si riproduca come pianta a se stante ormai da molto tempo.

I fiori, bianchi e profumatissimi, vengono chiamati zagare. Il frutto, l’arancia, è sicuramente uno degli agrumi più apprezzati e graditi da grandi e piccini. Ottimo rimedio naturale contro gli stadi d’inappetenza, è una vera e propria bomba vitaminica, utilissima non solo per il suo potere antiossidante, ma anche per stimolare l’attività cerebrale, favorire la digestione, alleviare i dolori di stomaco, depurare l’organismo ed assicurare un effetto calmante, a scapito di ansia e stress.  

 

Proprietà

Le arance contengono circa l’86% di acqua, il 9% di zuccheri, fibre, grassi, proteine e ceneri, oltre a molti minerali. Hanno moltissime proprietà benefiche e cosmetiche, dovute alla forte presenza, in esse, della vitamina C, che rafforza il sistema immunitario contro l’attività di virus e batteri soprattutto d’inverno, previene l’insorgenza di disturbi cardiovascolari e combatte i radicali liberi, grazie alle sue proprietà antiossidanti. Ha proprietà antianemica, favorendo l’assorbimento del ferro utile per la formazione dei globuli rossi, favorisce il drenaggio e aiuta a combattere la cellulite, prevenendo l’invecchiamento e protegge dalla disidratazione causata dal freddo e dallo smog, stimola la produzione di collagene.

Da uno studio condotto con la collaborazione di circa 200 operatori del settore bellezza che fanno parte del CEW (Cosmetic Executive Women), è emerso che più della metà di essi raccomanda solitamente ai propri clienti un bicchiere di succo d’arancia al giorno.

Fonte di benessere per l’organismo, contiene vitamina C, fondamentale per la produzione del collagene, che responsabile del al processo di formazione dei tessuti, la luteina, che riduce i danni causati alla pelle dall’esposizione ai raggi UV mantenendone l’elasticità, acido folico e potassio, indispensabili per la salute dei capelli, della pelle e delle unghie.

 

 

 

GINESTRA

La Ginestra dell’Etna (Genista aetnensis) è una leguminosa appartenente alla famiglia delle Fabaceae endemica della regione del monte Etna, in Sicilia; ha la straordinaria capacità di adattarsi e prosperare sul suolo vulcanico dei campi di lava appena formati, quando non si può ancora parlare di terreno in quanto tale , bensì di pietre e sassi neri. La Fioritura odorosa di miele e molto abbondante avviene tra maggio e giugno.

 

Proprietà

Tramite il processo di distillazione, dai fiori della ginestra si ricava l’olio essenziale che viene usato nella cosmesi naturale per la produzione di profumi; ha una azione Vasocostrittrice: restringe i vasi sanguigni aumentandone la pressione.

VITE ROSSA

La vite rossa (Vitis vinifera) è una pianta della famiglia delle Vitaceae. Nota per le sue proprietà antinfiammatorie, è utile contro vene varicose, emorroidi e cellulite.

Proprietà
Già i Sumeri consideravano questa pianta “l’erba della vita”e adoravano una dea nota come Dea Vite o Madre Vite
La vite quindi sin dagli albori della civiltà era considerata simbolo di gioventù e vita eterna.
Nel mondo greco il vino era ritenuto un dono degli dei e tutti i miti sono concordi nell’attribuire a Dioniso, il più giovane figlio immortale di Zeus, l’introduzione della coltura della vite presso gli uomini, tanto da diventare il dio di questa bevanda per antonomasia. In medicina lo stesso Ippocrate consigliava il vino per curare molte malattie e i preparati di Vitis vinifera erano utilizzati nel trattamento della dissenteria e in caso di mestruazioni abbondanti, mentre per uso esterno s’impiegavano in caso di geloni e vene varicose.

Le foglie di vite rossa, contengono buone quantità di bioflavonoidi, polifenoli vegetali, che svolgono un’azione antinfiammatoria e antiossidante che permette di incrementare la resistenza dei capillari sanguigni e di ridurre così numerosi inestetismi tra cui vene varicose, cellulite, couperose e gonfiori. La vite rossa viene non a caso paragonata spesso al ribes nero: questi arbusti godono infatti entrambi di proprietà drenanti, antiemorragiche e vasoprotettrici.
I principi attivi contenuti nella vite rossa aiutano soprattutto a ridurre il senso di affaticamento e di pesantezza alle gambe. Agiscono oltretutto come anticoagulanti e vengono per questo sfruttati anche per la produzione di infusi e di altri prodotti per la cura delle emorroidi.

La vite rossa apporta interessanti benefici anche in caso di ipertensione, colesterolo e diabete prevenendo l’indurimento delle pareti arteriose, riducendo la pressione alta proteggendo la salute del cuore. I flavonoidi in essa presenti permettono inoltre di evitare la comparsa di patologie cardiovascolari importanti come arteriosclerosi e infarto.

La vite rossa, permette di ritardare l’invecchiamento della pelle grazie agli antiossidanti di cui è ricca

ALOE MEDITERRANEA

Aloe vera (Aloe barbadensis Miller) è solo una tra le tante specie di aloe ma indubbiamente la più utilizzata sia in fatto di cosmesi che di salute. Si tratta di una pianta nota fin dai tempi antichi per le sue interessanti proprietà e che ancora oggi torna utile in diverse situazioni. È in particolare il gel che si estrae da questa pianta ad essere interessante per i benefici che può offrire. Con esso si realizza il succo di aloe da bere, pomate per uso esterno o altri prodotti di salute e bellezza.

 

Proprietà

Utilizzata dall’uomo per millenni, l’aloe è da sempre simbolo di guarigione: la prima testimonianza dell’utilizzo della pianta in medicina sembra risalire a una tavoletta di argilla risalente al 2200 a.C. dove la si descrive con foglie slanciate come foderi di coltelli; gli assiri ne utilizzavano il succo come lassativo e per i problemi di digestione o coliche intestinali. È nell’antico Egitto che, oltre che per le proprietà terapeutiche, l’Aloe iniziò ad essere usata nella cosmesi.
Il gel ottenuto dalle foglie della pianta vanta infatti numerose proprietà cosmetiche poiché grazie al contenuto di vitamine, minerali e sostanze che stimolano il sistema immunitario, ha azione idratante, favorisce la riparazione della pelle, riducendone infiammazioni e irritazioni, ha un effetto tensore e anti-invecchiamento, aiuta a ridurre le macchie scure e ritardare la loro comparsa sulle mani e sul viso e grazie alle proprietà antibatteriche, ha anche un’azione purificante.
Il gel d’Aloe crea un film sulla superficie della pelle che protegge dagli agenti atmosferici e dalle aggressioni esterne.
Può essere utilizzato sulla pelle del viso e del corpo in caso di: pelle disidratata, secca, squamata; pelle matura, opaca e con rughe; pelle con problemi di acne, eczema, herpes, psoriasi; pelle sensibile, irritata dalla rasatura o scottata dal sole.

CENTELLA

La Centella asiatica (o Hydrocotyle asiatica) è una pianta erbacea perenne originaria dell’India e del Madagascar che cresce in luoghi umidi e ombrosi, tipicamente lungo i corsi d’acqua.
Ha fiori violacei e i suoi principi attivi si trovano nelle foglie

 

Proprietà

Le saponine triterpeniche (asiaticoside, acido asiatico e madecassoside) di cui sono ricche le foglie di centella migliorano la circolazione venosa stimolando i fibroblasti. Questi sono cellule che sintetizzano il collagene, indispensabile per la salute di diversi tessuti, quali il derma, il connettivo e le pareti dei vasi.
Altri principi attivi sono fitosteroli, polifenoli e olio essenziali.
La centella è utile per prevenire e trattare l’insufficienza venosa e quindi il gonfiore e la pesantezza alle gambe e alle caviglie che ne derivano, ma anche il dolore alle vene, i crampi notturni e le emorroidi.
È utile anche in caso di capillari in evidenza.

Agisce principalmente preservando la struttura e la tonicità delle pareti vasali grazie alla sua attività di stimolo della sintesi di collagene da parte dei fibroblasti.

Dopo un primo trattamento è possibile effettuare cicli di mantenimento che aiutino a prevenire un nuovo indebolimento dei vasi sanguigni. Inoltre l’estratto di centella è anche in grado di accelerare la cicatrizzazione di piaghe, lesioni cutanee e ustioni di primo e secondo grado. Grazie alle sua proprietà benefiche sui vasi e sul tessuto connettivo, può essere utile anche nel trattamento della cellulite.

BERGAMOTTO

Il bergamotto è un agrume dalle riconosciute proprietà curative. La sua pianta è conosciuta anche con il nome di Citrus Bergamia e appartiene alla famiglia delle Rutaceae. Le sue origini sono tutte italiane, provenendo i suoi frutti dalle coste MEDITERRANEE, ma la sua fama si è ben presto diffusa all’estero ed è ampiamente utilizzato sia in cosmesi che per la realizzazione di tè.
Si narra che l’agrume sedusse anche il Re Sole e che delizie  a base di questo frutto non mancassero mai alla reggia di Versailles per stuzzicare i palati più fini e profumare le nobili signore.

 

Proprietà

Il bergamotto deve il suo caratteristico profumo alla sua buccia, utilizzata sia per ottenere fragranze che per ricavarne un prezioso olio essenziale.
Studi e test scientifici hanno scoperto che dona anche la bellezza. Sotto la buccia, infatti, batte un cuore ricco di attivi lipolitici e flavonoidi capaci di migliorare l’aspetto della pelle riducendo le imperfezioni cutanee dovute alla cellulite.
I flavonoidi combattono i processi infiammatori legati alle cellule adipose con ottimi risultati.

LIMONE

Il nome botanico Citrus deriva dal latino e significa “Cedro”. 
Gli antichi Greci chiamavano il limone “mela di Media” poiché provenivano dalla Media, un paese vicino alla Persia. A quell’epoca veniva utilizzato unicamente per profumare i vestiti e non erano conosciute le numerose proprietà terapeutiche.
Durante il Rinascimento, il limone, oltre ad essere esaltato per le sue proprietà salutari e culinarie, cominciò ad essere utilizzato anche come pianta ornamentale nelle numerose ville gentilizie del tempo.
Nello stesso periodo si diede pure sviluppo all’industria delle essenze, assieme alle arance e agli altri agrumi.
Il limone Siciliano è un prezioso agrume che vanta numerose proprietà benefiche e curative per la bellezza.
L’habitat di questo inestimabile patrimonio è la costa pianeggiante e fertile tra il mare Ionio e l’entroterra del territorio Siciliano, caratterizzato da un suolo alluvionale ricco di calcare, fiumi sotterranei e dal clima mite con sole tiepido e aria umida, ingredienti determinanti per la migliore nutrizione dei frutti.

 

Proprietà

Svolge un’ azione antiossidante, che rallenta l’invecchiamento cellulare e protegge dalla comparsa di malattie degenerative.
I citroflavonoidi contenuti nel limone garantiscono un’attività antinfiammatoria e influenzando la permeabilità vascolare, sono in grado di esercitare anche un’azione di tipo protettivo nei confronti dei capillari sanguigni.

Il limone Viene impiegato come detergente cutaneo, in quanto dotato di spiccate proprietà antibatteriche e disinfettanti; risulta curativo per l’acne, l’eczema, è un grande rimedio per attenuare la caduta dei capelli o eliminare la forfora.

it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian